E-mail Mappa del sito Home Page
Dettaglio

SOSTEGNO A PROGETTI DI RILEVANZA LOCALE PROMOSSI DA SOGGETTI DEL TERZO SETTORE

Domande a partire dal 19 ottobre fino al 10 dicembre 2020

Al via il nuovo bando Sostegno a progetti di rilevanza locale promossi da soggetti del terzo settore di Regione Piemonte per sostenere progetti di rilevanza locale promossi dal terzo settore.

 

  • porre fine a ogni forma di povertà
  • promuovere un’agricoltura sostenibile
  • assicurare la salute e il benessere per tutti e tutte le età
  • fornire un’educazione di qualità, equa e inclusiva, e opportunità di apprendimento permanente per tutti
  • ridurre le ineguaglianze
  • rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri e sostenibili

Domande a partire dal 19/10/2020 al 10/12/2020.

DGR- 30-1977 del 18 settembre 2020. Finanziamenti per il sostegno di progetti di rilevanza locale promossi da organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, dalle articolazioni territoriali e dai circoli affiliati alle associazioni di promozione sociale e dalle fondazioni del Terzo Settore, ai sensi artt.72 e 73 D. lgs. n. 117/2017, Codice del Terzo settore. Approvazione del bando per l'anno 2020 e della relativa modulistica.

L'Avviso seleziona proposte progettuali di soggetti del Terzo settore, attivi in Piemonte da almeno un anno, iscritti nei relativi registri di competenza.

Le iniziative dovranno prevedere lo svolgimento di una o più attività di interesse generale ricomprese tra quelle descritte all’art. 5 del Codice del Terzo settore. Le azioni messe in atto dovranno essere cofinanziate con un importo minimo del 10% o del 20% in funzione dell’importo richiesto e produrre degli effetti duraturi nel contesto territoriale piemontese anche al termine del finanziamento.

Chi può partecipare

Le iniziative e i progetti dovranno essere presentati, pena l’esclusione, da organizzazioni di volontariato o associazioni di promozione sociale, singole o in partenariato tra loro, iscritte al Registro unico nazionale del Terzo settore, dalle articolazioni territoriali e dai circoli affiliati alle associazioni di promozione sociale iscritte nel registro nazionale, dalle fondazioni del Terzo Settore.

Per l’anno 2020, nelle more dell’operatività del Registro unico nazionale del Terzo settore e ai sensi dell’articolo 101, comma 2 del Codice, il requisito dell’iscrizione al Registro unico nazionale del Terzo settore deve intendersi soddisfatto da parte degli enti attraverso la loro iscrizione in uno dei registri regionali di settore (Registro OdV e Coordinamenti; Registro APS).

Per i circoli affiliati alle associazioni di promozione sociale, il requisito si intende soddisfatto in presenza dell’iscrizione dell’APS di riferimento al registro nazionale.

Per le Fondazioni, il requisito deve intendersi soddisfatto in presenza dell'iscrizione all'anagrafe delle Organizzazione non lucrative di utilità sociale (ONLUS) presso l’Agenzia delle Entrate.

La domanda potrà essere presentata da organizzazioni e associazioni iscritte a uno dei registri sopra indicati da almeno 1 anno alla data di pubblicazione del Bando.

E' ammessa la partecipazione al presente Avviso in forma singola o in partenariato. Nel caso di partenariato, i soggetti dovranno essere della stessa categoria (ad es. Odv con Odv, APS con APS).

Sono possibili e auspicabili partecipazioni di altre tipologie di soggetti, ma solo in qualità di collaboratori e/o fornitori di servizi.

Le risorse destinate al finanziamento delle attività progettuali sono pari a 5.907.686,00 euro complessivi.

Come presentare domanda

Le domande di partecipazione, redatte obbligatoriamente sulla apposita modulistica (Allegati B, C, D1, D2, E, scaricabili in formato compilabile, pubblicati in questa pagina nella sezione Altri allegati), dovranno essere inviate esclusivamente via PEC, da parte dell'Ente richiedente, all'indirizzo: famigliaediritti(at)cert.regione.piemonte.it entro le 12 del 10.12.2020.

Per evitare disguido nella regolare e completa ricezione di tutte le domande di finanziamento, si ricorda che l’istanza trasmessa tramite PEC può comprendere al massimo 5 allegati, corrispondenti alle 5 tipologie di allegati al presente bando (Allegati B, C, D1 e D2, E). Qualora il capofila raccogliesse più lettere di partenariato (D1) e/o collaborazione (D2), le stesse dovranno essere riunite in un unico file PDF per ciascuna tipologia (1 file per le lettere di partenariato; 1 file per le lettere di collaborazione). 

Struttura di riferimento

Settore Politiche per i bambini, le famiglie, minori e giovani, sostegno alle situazioni di fragilità socialeDirezione Sanità e Welfare

Contatti

Gaetano Baldacci

Settore Politiche per i bambini, le famiglie, minori e giovani, sostegno alle situazioni di fragilità sociale

Tel. 011 4323672

gaetano.baldacci(at)regione.piemonte.it