E-mail Mappa del sito Home Page
Dettaglio

OBBLIGO DI PUBBLICAZIONE ONLINE DEI CONTRIBUTI PUBBLICI ENTRO IL 30 GIUGNO 2020

Nell'ottica della trasparenza, Associazioni, fondazioni e Onlus che, nel 2019, abbiano ricevuto contributi pubblici pari o superiori a 10.000 euro, in base alla Legge 4 agosto 2017, n. 124 (modificata nella formulazione attuale dal Decreto legge 30 aprile 2019) sono tenute a pubblicare tali informazioni online entro il 30 giugno 2020, pena sanzioni economiche da parte degli enti della pubblica amministrazione che hanno concesso i contributi stessi.

La scadenza non è stata prorogata in seguito all'emergenza sanitaria. Le associazioni, pertanto, devono pubblicare online le informazioni relative a “sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti, in denaro o in natura, non aventi carattere generale e privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria” entro giugno.

Come si precisa su Cantiere Terzo settore, ciò significa che eventuali apporti economici di natura corrispettiva (commerciale) con gli enti pubblici non rientrano nel computo dei 10.000 euro, ma vi rientrano invece i contributi concessi dall’ente pubblico a titolo di liberalità oppure dietro presentazione di uno specifico progetto da parte dell’associazione.
Si ritiene, inoltre, che, siccome sono esclusi i contributi “di carattere generale”, le somme ricevute come contributo del 5 per mille non vadano ricomprese nel computo totale.

Nel conteggio si devono considerare anche i contributi “in natura”: ad esempio le risorse strumentali, come un bene mobile o immobile concesso in comodato dalla pubblica amministrazione. Per questi beni si dovrà indicare il valore del bene dichiarato dall’ente pubblico che lo ha attribuito.

I dati sui contributi pubblici ricevuti, sempre se pari o superiori a 10.000 euro, si devono pubblicare sul proprio sito internet oppure su “analogo portale digitale”. Per le organizzazioni che non hanno il sito, si può utilizzare la pagina Facebook oppure, qualora non si abbia nemmeno la pagina Facebook,  sul sito internet della rete associativa alla quale l’ente aderisce.

Un fac-simile di rendiconto dei contributi pubblici può essere scaricato qui.


Il CSV è a disposizione per supportare le associazioni accreditate, come descritto nella Carta dei servizi: si può richiedere un accompagnamento per la creazione di una pagina Facebook,  richiedere il sostegno per la realizzazione di un sito web; inoltre per le associazioni socie del CSV è altresì possibile richiedere
la pubblicazione nella sezione del sito CSV Associazioni online. Per informazioni: ufficiostampa(at)csvsocsolidale.it, redazione(at)csvsocsolidale.it


Leggi l'articolo di Daniele Erler pubblicato su Cantiere Terzo settore.