E-mail Mappa del sito Home Page
Dettaglio

348 VOLTE GRAZIE!

Il volontariato della Granda si mobilita:
approvate all’unanimità le modifiche statutarie di Società Solidale essenziali per la sopravvivenza del CSV

Il Presidente Figoni: “Le pagine più belle del nostro futuro sono ancora da scrivere,  vogliamo farlo insieme alle 900 associazioni e alle migliaia di volontari che rendono speciale la nostra Provincia”

 

Ieri sera, giovedì 26 Ottobre 2017 a Marene, l’assemblea dei soci del CSV Società Solidale ha approvato all’unanimità le modifiche statutarie necessarie per poter acquisire la personalità giuridica, condizione essenziale per poter accreditare il nostro Centro di servizi al nuovo organismo nazionale di controllo che , a seguito della riforma del terzo settore, definirà quali saranno i centri operativi sul territorio nazionale e a cui faranno capo tutti i CSV di Italia.Per poter approvare le modifiche statutarie erano necessari i 2/3 dei soci della compagine associativa: l’obiettivo è stato raggiunto e ampliamente superato, erano infatti presenti 348 Associazioni delle 388 che dal 2003 ad oggi hanno deciso di associarsi a Società Solidale. Un risultato stupefacente che dimostra la forza, ma soprattutto la voglia di partecipazione, di tutto il volontariato provinciale.

 

Mario Figoni, Presidente CSV: “Grazie di cuore a tutti i volontari che hanno scelto di partecipare a questo appuntamento fondamentale per il nostro CSV. Insieme alle 348 associazioni che hanno votato ieri ci siamo assicurati la possibilità di iniziare a scrivere il nostro futuro. Ci aspettano sfide importanti, ma sono ottimista e fiducioso. Abbiamo dimostrato che il volontariato della Granda è forte, ha voglia di partecipare e di far sentire la propria voce. Sono oltre 900 le associazioni e migliaia i volontari che operano sul territorio a favore di  tutta la popolazione: il CSV è a servizio di questo mondo meraviglioso e vuole continuare ad operare per dare forza e far crescere la  parte migliore della nostra società. Ringrazio anche tutte le associazioni non socie che hanno voluto essere presenti e dare comunque il loro supporto, erano tante e spero che presto entreranno nella compagine associativa del CSV: vogliamo scrivere il nostro futuro insieme a tutto il volontariato”.